Dopo pochi giorni dal rilascio della Canon Eos 450D, Nikon mette sul mercato la D60, la nuova entry level della casa nipponica, che andrà a sostituire la non fortunatissima D40x. DpPreview ci offre il test completo ed esaustivo come solo loro sanno fare!|

La D60 offre un sensore da 10,5 MP, il processore Expeed, un nuovo sistema di autofocus e finalmente il sistema di pulizia del sensore, che, a differenza della concorrenza espelle anche dalla macchina la polvere accumulata precedentemente rimossa dal sensore. Vanta dimensioni contenute (come la D40x), il monitor da 2,5 pollici e il nuovo AF-S 18-55 f 3,5-5,6G VR DX

La D60 dispone di un ampia gamma di sensibilità ISO 100-1600 coadiuvata dal sistema D-Lighting che compensa le ombre più decise consentendo di esporre in maniera più corretta per le luci.

Sono solo un pò deluso per il fatto che anche con questa New Entry si è preferito dare la sola compatibilità totale con gli obiettivi Nikkor AF-S e AF-I… questo significa che chi volesse prendere ad esempio un 50 mm dovrà mettere a fuoco manualmente… e per l’ uso del sensore CCD (dopo che le nuove D3 e D300 sono state attrezzate con il CMOS). Dubito quindi che si riesca a eguagliare il grande successo che ebbe a suo tempo la mitica D50 (della quale io sono ancora felice possessore). La D60 sarà disponibile dal mese di febbraio 2008 al prezzo di € 672,00 per il solo corpo.

Nikon esce anche con tre nuovi obiettivi: il Micro Nikkor 60 mm f 2,8 (figata!); il 16-85 Af-s DX Nikkor f 3,5-5,6G ED VR e il PC-E Nikkor 24 mm f 3,5D ED decentrabile e basculante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *