Mancano meno di 24 ore (In questo momento 23h 06′ 45″ :mrgreen: ) all’ uscita di Leopard ovvero Mac Os X ver. 10.5.0. Solitamente i sistemi operativi targa “Mela” sono molto stabili e non vi è bisogno di manutenzione aggiuntiva a quella che già fa in automatico il vostro Mac, tuttavia proprio in vista di questa nuova release è consigliabile fare un check-up generale… in vostro aiuto viene Davide Salerno con una serie di preziosi consigli per avere il vostro Mac in perfetta salute prima di installare il “felino”

Leggi altri articoli riguardanti Apple

2 thoughts on “Il vostro Mac è pronto per Leopard?

  1. Ciao Lorcarg,
    ho bisogno di un consiglio. La prossima settimana sono in vacanza a NY, vorrei fare delle foto decenti sebbene abbia una semplicissima macchina fotogr. (Sony Cybershot DSCP7). Mi puoi indicare per favore qualche sito dove ci sia un corso breve e per semi incapaci? o anche qualche consiglio pratico, tu ed il Brattin siete le uniche persone “autotevoli” di mia conoscenza a cui possa chiederlo. Grazie

    Nico (IC515)

  2. Allora ti consiglio un semplice corso scaricabile anche in .pdf http://www.nital.it/corso_foto_digitale/index.php .
    Comunque un semplice “trucco” che ti posso dare è quello di fotografare usando sempre “la regola dei terzi”, che consiste nel suddividere ipoteticamente l’ immagine in nove parti uguali (tipo il gioco del tris) e posizionare il soggetto in corrispondenza degli angoli e delle linee (nei terzi appunto). Questo sistema permette di dare dinamicità allo scatto ( il soggetto centrale rende invece la foto statica).
    Poi prova a scattare usando angolature differrenti sperimentando due o tre scatti per tipo (magari usando invece della funzione auto, quella a priorità diaframmi (c’è una rotellina sul corpo macchina con delle lettere A, P, T, M, cambiano da macchina a macchina, quindi leggiti le istruzioni per sapere qual’ è quello giusto). Questo sistema ti consente di modificare l’ apertura (diciamo la pupilla :P) del diaframma, di conseguenza la macchina ti regola il tempo in automatico. Con questo sistema puoi regolarti la PROFONDITA’ DI CAMPO, che è quello sfocato che vedi ogni tanto nei ritratti (Poca profondità di campo) oppure nelle foto dei paesaggi con tutto a fuoco (molta profondità di campo). E’ più semplice a farlo che a spiegarlo… c’è scritto tutto sul piccolo corso che ti ho segnalato!

    Spero di esserti stato utile. Ciao e Buone vacanze!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *